3bee, come funziona per adottare un alveare

3bee

Non solo cani e gatti. Il regno animale è pieno di specie che meritano tutta la nostra attenzione. Non solo (e non tanto) per passare il tempo, ma dare il proprio contributo nella tutela dell’ambiente e dell’ecosistema in cui viviamo. È per questo che negli ultimi anni sempre più persone hanno deciso di adottare un alveare.

Come funziona? Un’innovativa azienda italiana ha ideato un modo facile e accessibile per prendersi cura delle api anche senza essere un esperto in apicoltura. È la startup tutta italiana 3bee. Scopriamo di più su questa curiosa e importantissima nuova attività!

Di certo, adottare un alveare non è come portare un qualsiasi animale domestico in casa. Questi insetti colorati, preziosissimi per l’ecosistema, richiedono infatti attenzioni e competenze specifiche, che non tutti hanno il tempo o il modo di acquisire. Oltre alla vicinanza ai siti di raccolta del miele (l’apiario), per allevare delle api è infatti necessario essere anche disposti a spostamenti e trasporti improvvisi. Per non parlare delle procedure di produzione e confezionamento del miele!

Per questo, 3bee ha ideato un modo semplice per prendersi cura delle api – e, quindi, della salute del pianeta – senza necessariamente affrontare corsi pratici ma semplicemente contribuendo al loro mantenimento. Anche a distanza! Un’opportunità per tutelare l’ecosistema imparando le tecniche di una cultura antichissima, comodamente da casa! Un hobby divertente ed educativo, oltre che un regalo originale per tutti gli appassionati di miele alla ricerca di un prodotto davvero di qualità – ormai sempre più raro.

Perché adottare un alveare?

Abbiamo imparato negli anni a conoscere l’importanza vitale delle api per il nostro ecosistema. Questa consapevolezza, tuttavia, non basta se non è seguita da azioni concrete per la loro tutela. L’azione delle api è la prima responsabile dell’impollinazione di triliardi di fiori ogni anno, e permette la riproduzione in natura di oltre 100 tipologie di vegetali tra frutta e verdura. Non solo.

Oltre a portare in tavola gran parte del cibo che consumiamo, le api contribuiscono in modo determinante anche al corretto funzionamento dell’intera catena alimentare. Secondo i meccanismi perfetti di Madre Natura, nei quali tutto si incastra con un preciso scopo, l’assenza o la diminuzione di una singola specie può provocare danni a catena enormi. Se poi la specie in questione è la stessa che provvede alla fioritura di centinaia di specie di vegetazione, il problema assume una portata ancora maggiore.

All’origine della temuta scomparsa delle api ci sono moltissimi fattori, in gran parte riconducibili ai cambiamenti climatici e agli sconvolgimenti degli ecosistemi naturali dei quali l’uomo è responsabile. Basti pensare a un cambiamento apparentemente innocuo come l’eccessiva proliferazione di un piccolissimo parassita delle piante, capace però di avvelenare le api e interrompere quindi la catena di impollinazione e di crescita del resto della vegetazione.

Tra le principali minacce animali rilevate negli ultimi anni ci sono ad esempio la diffusione della vespa velutina o del parassita verroa. Per non parlare dell’utilizzo di pesticidi e altri solventi chimici nelle coltivazioni che, per “ottimizzare” i prodotti del raccolto, finiscono per indebolire l’intero ecosistema riducendo la capacità di produzione di nettare dei fiori e avvelenando le api stesse.

Salvare le api: una scelta etica ed economica, oltre che ambientale!

La tutela dell’ambiente, però, non è l’unico motivo per adottare un alveare. Esistono anche ragioni di natura culturale ed economica che rendono il progetto di 3bee ancora più nobile. Parliamo della tutela del mestiere dell’apicoltore. Una professione spesso sottovalutata che, oltre a richiedere competenze tecniche precise e sempre aggiornate, necessita anche di un impegno quotidiano in termini di tempo e risorse non da poco. Anche per questo motivo è fondamentale che ciascuno dia il proprio contributo, se non diretto almeno indiretto, a un’attività di tutto rispetto e così preziosa per il pianeta terra.

VAI SUL SITO

Attraverso la gestione degli alveari promossa da 3bee, infatti, gli apicoltori sono in grado di allacciare un rapporto diretto con il consumatore e possono ottenere il giusto compenso dal proprio mestiere. Il ricavo dal miele prodotto non viene assorbito dagli intermediari o dalla pubblicità, come spesso accade con le grandi catene di distribuzione, ma remunera in modo equo questi artigiani del territorio. Un beneficio decisamente reciproco, considerando che il miele prodotto dall’alveare che si è deciso di adottare verrà consegnato direttamente nella dispensa di casa tua!

3bee: la tecnologia al servizio delle api

Questa giovane azienda rappresenta la perfetta sintesi fra l’avanzamento tecnologico e la conservazione di una tradizione antica e sempre più rara come l’apicoltura. 3bee mette infatti a disposizione dei suoi alveari tutti i vantaggi dell’intelligenza artificiale e del machine learning. Un modo intelligente per mettere il progresso al servizio dell’ambiente. Perché la tecnologia non è sempre una minaccia all’ecologia!

Il progetto 3bee, inizialmente rivolto ai soli apicoltori, ha così permesso fin da subito la creazione di un network in cui questi allevatori di api condividono informazioni e monitorano attraverso software appositamente creati la salute dei loro alveari. Dal 2018, le piattaforme interattive di questa azienda si sono aperte anche a privati e aziende, permettendo così l’adozione di centinaia di alveari, con un consistente ripopolamento di questa specie a rischio.

L’intelligenza artificiale consente il monitoraggio da remoto degli alveari, permettendo all’apicoltore di controllare in ogni momento tutti i parametri biologici di questi ecosistemi. Con un incremento dell’efficienza e una riduzione dei costi di gestione e spostamento. In questo modo, infatti, le api saranno soggette a minore stress, data la riduzione di “invasioni” fisiche da parte dell’apicoltore. Inoltre, il controllo di questi parametri consentirà a un occhio esperto di individuare in anticipo malattie o disagi dell’alveare, prolungando la vita di questi simpatici insetti.

Cosa significa “adottare” un alveare?

Adottare un alveare su 3bee significa scegliere fra uno delle centinaia di alveari protetti e gestiti dagli esperti apicoltori nel network dell’azienda. Una volta selezionato il proprio covo di api del cuore, sarà possibile monitorare costantemente e per l’arco di un intero anno l’andamento dell’allevamento. A disposizione dell’utente saranno tutti i principali parametri biologici dell’alveare, dalla sua umidità al suo peso alla sua temperatura.

Gli stessi che l’apicoltore utilizzerà per organizzare la propria giornata lavorativa, spostando all’occorrenza le api vicino alle fioriture o preparandosi al raccolto. In questo modo, sarai capace anche tu di comprendere gli affascinanti meccanismi del processo di impollinazione e di produzione del miele, a partire da un’analisi quotidiana dei dati rilevati dalla tecnologia 3bee.

Potrai inoltre osservare come funziona la vita all’interno di un apiario, come si comportano le sue inquiline e in che modo è possibile tutelarne la salute. Un affascinante modo di osservare, anche se a distanza, il perfetto meccanismo vitale della natura. L’orario ideale per controllare i parametri delle tue adorate api? La sera, quando fanno ritorno all’alveare dopo una faticosa giornata trascorsa sui fiori.

Adottare un alveare è, insomma, una scuola di vita che ti permette di seguire da vicino ogni singola fase del progetto, dalla manutenzione quotidiana dell’alveare all’impollinazione, dalla raccolta alla decantazione – e, a volte, alla cristallizzazione – del miele.

Non solo. Una volta adottato l’alveare, sarà possibile ricevere direttamente a casa propria il miele prodotto dalle api che hai contribuito a mantenere in buona salute. Un’opportunità per consumare un prodotto di altissima qualità che altrimenti sarebbe rimasto sconosciuto o irraggiungibile, anche attraverso le piattaforme di e-commerce che tutti conosciamo.

Come avviare un’adozione su 3bee

Adottare un alveare su 3bee non è solo un gesto preziosissimo per il pianeta. È anche facilissimo! Il processo comincia “dalla fine”, ossia dalla scelta del miele. Il sito di 3bee presenta un catalogo in continuo aggiornamento nel quale vengono presentate le decine di tipologie di mieli prodotti in questo momento in Italia.

Un’altra opzione molto apprezzata dagli utenti di 3bee è la possibilità di far recapitare in dono il miele che hai prodotto a un amico! Un regalo originale che può diffondere ancora più consapevolezza sull’importanza dell’apicoltura e – perché no – allargare la platea delle adozioni di alveari. Tieni presente, però, che per motivi di privacy non è possibile inserire un indirizzo diverso dal proprio. Dovrà dunque essere il destinatario a registrare l’indirizzo di spedizione per riceverlo a casa.

VAI SUL SITO

In questa prima sezione ti troverai davanti a una varietà che probabilmente non immaginavi e che certamente non puoi ritrovare in qualsiasi supermercato! Oltre al classico miele millefiori, nel catalogo di 3bee sono presenti anche miele di fiori alpini, di rododendro, melata, corbezzolo, girasole, castagno, eucalipto – solo per citarne alcuni. Di ognuno troverai una breve descrizione o degli “assaggi” visivi. Non mancano poi tipologie di miele più raro, come l’Asphodelus, il Miele di Corbezzolo, di Trifoglio o di Coriandrum.

Una volta scelto il nettare dorato che vorrai gustare una volta pronto, sarai reindirizzato a tutti gli apicoltori facenti parte del network di 3bee che producono il miele desiderato. Un modo per entrare subito a contatto diretto con la realtà dell’apicoltura e conoscere direttamente chi ogni giorno contribuisce alla salute del nostro pianeta. Fra le realtà che collaborano attivamente nel network di 3bee sono presenti aziende, società agricole e piccoli laboratori. Un modo per scoprire realtà del territorio piccole ma preziosissime, delle quali scoprire tutte le specialità prodotte (e non solo il miele!).

Selezionato il miele che vuoi ricevere e l’apicoltore che vuoi sostenere, non ti resta che ammirare le api all’opera! Dopo la registrazione, riceverai le credenziali con le quali accedere, sul sito di 3bee o sull’app, al tuo profilo. Da qui hai accesso 24 ore su 24 al monitoraggio dell’alveare. Un controllo biomimetico e quindi minimamente invasivo e costante, che ti permette di verificare il variare di parametri come il peso, l’emissione di suoni, la temperatura e l’umidità dell’alveare.

A garanzia di tutto questo, il pieno rispetto da parte degli apicoltori del network 3bee dei principi etici dell’azienda. In nessun modo verranno utilizzati pesticidi chimici, antibiotici o altre sostanza illegali o dannose. Avrai inoltre la certezza che il miele ricevuto è stato interamente prodotto in Italia, nell’azienda agricola che hai scelto in fase di iscrizione, senza importazione o blending di diverse miscele di mieli. Una garanzia che, invece, è sempre più rara quando si tratta del miele venduto sui banchi della grande distribuzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *